Bali, il paradiso del surf


Bali è conosciuta come l’isola degli Dei, tuttavia non appena metterete piede sul suolo balinese probabilmente penserete che forse ancora più appropriato sarebbe il soprannome di isola del Surf. Quest’isola è infatti caratterizzata da bellissime onde che ne bagnano le coste 365 giorni all’anno e da un clima piacevole in qualsiasi stagione con le acque del mare sempre ad una temperatura ottimale. Bali è indubbiamente un paradiso per i surfisti di ogni tipo, dal professionista al neofita di questo sport.

L’isola vanta oltre 60 siti adatti al surf, da luoghi leggendari a luoghi celebri per le loro onde semplici ed adatte ai principianti. È possibile praticare questo sport durante tutto l’anno e qualunque onda tu stia cercando, siamo certi che la troverai qui a Bali! Al mondo ci sono numerose nazioni o luoghi celebri per il surf, ma paesi completi come Bali da questo punto di vista sono rari.

La stagione migliore per il surf va da aprile a ottobre, le onde in questo periodo sono solide e consistenti e mostrano il loro lato migliore in particolare sulle coste occidentali, in località quali Uluwatu, Kuta e Čanggu. Durante la stagione delle piogge i vari ‘surf spot’ sono meno affollati, le onde meno regolari ma pur sempre solide ed affidabili. Al contrario che nella stagione secca, in questo periodo le condizioni sono probabilmente più adatte sulla cosa orientale, in località quali Nusa Dua e Sanur, luoghi caratterizzati da bellissime acque cristalline.

 

Un (breve) resoconto storico…

Nel lontano 1936, quando Kuta non era altro che un villaggio quasi deserto sulla costa occidentale, un giovane surfista californiano, Bob Koke, si trasferì con la moglie dalle Hawaii a Bali per aprire il Bali Hotel, proprio a Kuta.

Al tempo il surf era sconosciuto nell’isola (poco conosciuto anche altrove oltretutto) e per molto tempo non attecchì tra la popolazione locale ed i turisti dell’epoca.

Intorno agli anni ’60 e’70, avventurosi e leggendari surfisti quali Rory Russel e Jerry Lopez si recarono a Bali, nella penisola di Bukit, e si resero subito conto dell’immenso potenziale dell’isola, un luogo che poteva offrire una così completa tipologia di onde era indubbiamente raro. Dagli anni ’70 dunque la combinazione di surf, bellissimo clima ed un’atmosfera pacifica e spirituale cominciarono ad attrarre orde di surfisti di ogni genere, in particolare dall’Australia e Nuova Zelanda.

Non c’è alcun dubbio, l’industria turistica balinese deve moltissimo a questo sport ed ai pionieri del surf che l’hanno reso noto al grande pubblico.

Una lista esaustiva che includa tutti i luoghi in cui poter praticare il surf sarebbe troppo lunga, ci limitiamo ad elencarne i più celebri.

Kuta La zona più turistica dell’isola, affollata e rumorosa, nondimeno offre onde che sia i principianti che i professionisti troveranno godibili e divertenti. Spostandosi più a nord seguendo la stessa spiaggia, potrete trovare siti, quali Padma e Seminyak, con onde più alte e veloci. Su tutta la costa di Kuta è possibile surfare ed il fondale sabbioso la rendono allo stesso tempo particolarmente adatta e sicura per i principianti ed ideale per i surfisti con più esperienza che vogliano migliorare la loro velocità e le loro acrobazia sulla tavola.

Čanggu Posizionata a nord di Kuta, questa bellissima spiaggia dalla sabbia nera è uno dei luoghi più celebri tra i surfisti dell’isola. È possibile godere di diversi siti adatti al surf e situati tutti a breve distanza, luoghi quali Batu Bolong, Old man, Berawa ed Echo beach. Qui le onde sono adatte a tutti i tipi di surfisti ed i tramonti sono mozzafiato.

Uluwatu Questo sito è un luogo leggendario qui a Bali per quanto riguarda il surf. Situato sulla costa occidentale della penisola di Bukit, Uluwatu offre onde bellissime e regolari. Il fondale corallino porta questa porzione di mare ad offrire diverse tipi di onde situate a breve distanza tra di loro. ‘The peak’ è la più nota, la vedrete di fronte a voi una volta che comincerete a nuotare fuori dalla grotta, si tratta di un’onda bellissima in ogni tipo di marea e con ai lati onde che si formano solo durante la bassa marea. ‘Racetrack’ è una divertente e velocissima onda che si forma durante la bassa marea. ‘Temples’ è un'altra onda che vale la pena menzionare, bellissima e meno affollata in quanto si trova ad una certa distanza dalla costa. Uluwatu è inoltre celebre tra i turisti non solo per le sue bellissime onde, il suo tempio indù e le sue scogliere sono fantastiche e non vi deluderanno!

Padang Padang Conosciuta come la ‘pipeline balinese’, si tratta di un’onda veloce e dalla perfetta forma a cilindro, forse la più celebre a Bali. Questo soprannome riprende il nome di una delle onde più famose al mondo, la ‘pipeline’ hawaiana, e come questa anche quella balinese è caratterizzata da un basso fondale corallino, dunque adatta solo a surfisti esperti.
Ma Padang Padang non è solo ‘pipeline’, qui possiamo trovare infatti una delle più belle onde per principianti e surfisti con tavole lunghe, ‘Padang Padang rights’. Questo sito è l’ideale per imparare a cavalcare le acque bianche (la cosiddetta schiuma bianca che formano le onde già chiuse e che sono l’ideale per imparare ad alzarsi sulla tavola) e le onde ancora in forza, le condizione durante l’alta marea sono perfette - un’onda lunga e lenta che termina su una bellissima spiaggia di sabbia bianca. Padang Padang è un bellissimo luogo in cui rilassarsi e godere del sole balinese, situato nella penisola di Bukit, a circa 25 minuti d’auto dall’aeroporto.

Impossibles and Bingin Questi due siti sono adiacenti e situati anch’essi nella penisola di Bukit. ‘Impossibles’ è una veloce e pittoresca onda, composta da tre differenti picchi che nelle giuste condizioni si collegano tra loro ed offrono una ‘cavalcata’ di circa un chilometro! ‘Bingin’ è un altro bel sito con onde regolari ideale per chi predilige onde che si chiudono a sinistra. La condizione migliore è a metà marea, ma anche durante l’alta marea quest’onda si chiude delicatamente ed è adatta a principianti surfisti o per tavole lunghe. Durante la bassa marea il fondale è basso e dunque consigliato solo ai surfisti esperti.

Dreamland Questa è una bellissima spiaggia di sabbia bianca, situata a brevissima distanza da ‘Impossibles’. Qui troviamo diverse onde che si formano nei diversi stati della marea, tutte caratterizzate da fondale sabbioso ed adatte ai meno esperti. Oltre alle sue onde ‘Dreamland’ offre una bellissima spiaggia su cui rilassarsi e numerosi warung locali.

Balangan Raggiungibile a piedi da Dreamland, questo sito è caratterizzato da un fondale corallino e da una bellissima spiaggia, tranquilla e non affollata. ‘Balangan’ offre onde non troppo veloci, ideali per chi si trova ad un livello intermedio.

Keramas Questa è un’altra onda di fama mondiale, un luogo praticamente sconosciuto fino a pochi anni fa ed ora famoso tra gli amanti del surf. ‘Keramas’ offre il suo meglio durante il flusso di marea che va da metà a bassa, quando produce onde veloci e perfette.

Nusa Dua Conosciuta per la sua area dedicata ai più lussuosi resort dell’isola, Nusa Dua vanta una bellissima spiaggia e delle belle onde adatte a qualsiasi tipo di surf.